5 modi per aiutare un amico che soffre di depressione (traduzione da TED-Ed Blog)


Perché parlo di depressione qui, dove fino ad ora ho parlato sempre e solo di shiatsu?

Del mio punto di vista su shiatsu e malattia ho già parlato, ma mi sono sentita in dovere di tradurre questo articolo perché troppo spesso sento parlare di depressione come di un momento passeggero, di debolezza, che può essere curato prendendo un po’ d’aria, facendosi una bella passeggiata, andando a giocare o uscendo con gli amici. Non è così, non lo è davvero. La depressione è una malattia, esattamente come il diabete, e non si può curare con la buona volontà. Per curarla ci vuole la psicoterapia e a volte anche la psichiatria, con gli psicofarmaci. Essere depressi non è una debolezza, non è una colpa. Dalla depressione si può guarire ma bisogna curarsi.

Si può aiutare una persona depressa? Sì, e questo articolo spiega proprio alcune delle cose che si possono fare. Le persone depresse hanno bisogno di sostegno tra gli amici e chi è loro vicino.

Per inciso, sì: lo shiatsu può aiutare una persona depressa, ma non può curare la depressione. Se soffri di depressione e vieni a fare shiatsu da me io sarò felice di averti come cliente, ma solo se continuerai la tua cura e il tuo percorso di psicoterapia e/o terapia farmacologica. Se non hai ancora un terapista io posso aiutarti a trovarne uno, potrai decidere tu con lei/lui se lavoreremo in team o no. Ti direi lo stesso se avessi un’ernia (magari non ti direi di andare dallo psicologo 😉 ).

Buona lettura.


Questo post è una traduzione da: http://blog.ed.ted.com/2016/02/10/5-ways-you-can-help-a-friend-suffering-from-depression/, anche le immagini sono prese da quell’articolo. Ho chiesto e ottenuto l’autorizzazione a tradurlo in italiano. Se sai leggere l’inglese vai direttamente alla fonte.

5 modi per aiutare un amico/a che soffre di depressione

La depressione è la principale causa di disabilità nel mondo: solo negli Stati Uniti, quasi il 10% degli adulti combatte con la depressione. Essendo una malattia mentale, però, può essere più difficile da accettare e riconoscere ad esempio, del colesterolo alto.
L’incomprensione è prima di tutto nella differenza tra avere la depressione e semplicemente sentirsi depressi. Quasi tutti ogni tanto ci sentiamo giù, ma una diagnosi di depressione clinica è diversa. È un problema medico, e non se ne va semplicemente perché vuoi che se ne vada. Il periodo di depressione continua per almeno due settimane consecutive e interferisce con la capacità di lavorare, giocare, amare. È possibile che tu conosca qualcuno che soffre di depressione, in questo articolo troverai alcuni modi per aiutarlo.
  1. Aiuta a trovare aiuto.
    image
    Se conosci qualcuno che sta lottando con la depressione, incoraggialo, gentilmente, a cercare aiuto. Puoi offrire anche un supporto pratico, per esempio proporgli di cercare per lui/lei un elenco di terapisti in zona o offriti per dare una mano a preparare una lista di domande da sottoporre ad un medico, questi primi passi sembrano impossibili da fare.
  2. Informati.
    image
    Se si sente in colpa o si vergogna, sottolinea che la depressione è un problema medico, esattamente come l’asma o il diabete. Non è una debolezza o un tratto di personalità, e non può semplicemente aspettarsi di “lasciarsela alle spalle”, non certamente più di quanto potrebbe fare se avesse un braccio rotto. Più sei informato/a sulla malattia mentale, più sarai in grado di capire cosa sta passando, e potrai supportarlo/a.
  3. Non minimizzare.
    image
    Se non hai sperimentato la depressione, evita di compararla alle volte in cui ti sei sentito giù o triste. Mettere sullo stesso piano quello che sta passando con normali e temporanei momenti di tristezza può farlo/a vergognare o sentire colpevole per la sofferenza che prova.
  4. Elimina lo stigma.
    image
    Già solo parlare apertamente di depressione può aiutare. Per esempio, alcune ricerche dimostrano che già chiedere a qualcuno se ha pensieri suicidi riduce il rischio di suicidio. Parlare apertamente di malattia mentale aiuta ad eliminare lo stigma, e rende più semplice alle persone chiedere aiuto. Più pazienti ricevono trattamenti, più gli scienziati possono imparare sulla depressione, più i trattamenti saranno efficaci.
  5. Continua a parlarne.
    image
    I sintomi della depressione non sono sempre evidenti, è difficile capire quando una persona sembra stare bene ma in realtà sta soffrendo. Se il tuo amico/la tua amica oggi sembra stare bene, non assumere automaticamente che “stia meglio”. Continua ad essergli vicino e a supportarlo/a.

Il video (in inglese, ma puoi abilitare i sottotitoli in italiano)


Informazioni su Monja Da Riva

Sono Monja, un'operatrice shiatsu un po' particolare, uso lo shiatsu e tutto quello che ho imparato con più di vent'anni di danza e lavoro personale sulla consapevolezza corporea per ascoltare ed aiutare le altre persone ad ascoltarsi e a prendere coscienza profondamente del loro corpo. Lo faccio di persona, dal vivo, a Cascina (Pisa). Arriverò anche online, ci sto pensando! Nel frattempo se vuoi scrivermi ti leggo molto volentieri!